GLI UNGHERESI DI VASKAKAS E I LAGUNARI DELLA VENICE CANOE VINCONO IN VOLATA IL 2° VENICE DRAGON BOAT FESTIVAL

 

GLI UNGHERESI DI VASKAKAS E I LAGUNARI DELLA VENICE CANOE VINCONO IN VOLATA IL 2° VENICE DRAGON BOAT FESTIVAL. IN GARA AL LIDO, DOPO IL CORTEO IN CANAL GRANDE, 150 ATLETI E 8 EQUIPAGGI IN RAPPRESENTANZA DI 6 PAESI. 

 English Version - Click here!  

ICF News 

 

Venezia, 6 giugno 2014 – Sventola un doppio tricolore, italiano e ungherese, al Lido di Venezia al termine del 2° Venice Dragon Boat Festival. Sole, grande agonismo e spettacolo gli ingredienti della kermesse internazionale da poco conclusa nelle acque della Riviera Benedetto Marcello, con la vista su Venezia a regalare grandi suggestioni ai 150 atleti giunti da 5 Paesi oltre all’Italia. Le batterie del mattino e del pomeriggio sono servite per definire la composizione delle finali: nella categoria Social l’hanno spuntata gli ungheresi dei Vaskakas Dragons di Gyor davanti ai connazionali del Tatai Dragons di Tata. Nella categoria Club, invece, soddisfazione per i padroni di casa della Venice Canoe & Dragon Boat, primi al fotofinish davanti agli olandesi del Ballast Nedam di Amsterdam (primi se considerati come club nella specialità del Misto).

Questi tutti i risultati – Prime batterie del mattino: 1° Exe-calibre (GBR) 58''0, 2° Alameda Flyers San Francisco (USA) 59''2, 3° Dublin Vikings (IRL) 1'01''7, 4° The Sisterhood Londra (GBR) 1'04''4. Seconde batterie del mattino: 1° Vaskakas Gyor (HUN) 52''0, 2° Ballast Nedam Amsterdam (NED) 52''5, 3° Tatai Dragons Tata (HUN) 53''3, 4° Venice Canoe & DB (ITA) 53''9. Prime batterie del pomeriggio: 1° Vaskakas Gyor (HUN) 49''9, 2° Venice Canoe & DB 51''0, 3° Exe-Calibre (GBR) 54'’0, 4° Dublin Vikings (IRL) 56''2. Seconde batterie del pomeriggio: 1° Tatai Dragons Tata (HUN) 49''6, 2° Ballast Nedam Amsterdam (NED) 52''3, 3° Alameda Dragons San Francisco (USA) 56''8, 4° The Sisterhood London (GBR) 1'01''7.

Finali Social: 1° Vaskakas Dragons (HUN) 49''3, 2° Tatai Dragons (HUN) 49''8, 3° Dublin Vikings (IRL) 57''7, 4° Alameda Dragons (USA) 58''7, 5° The Sisterhood (GBR).

Finali Club: 1° Venice Canoe & Dragon Boat (ITA) 53''0, 2° Ballast Nedam Amsterdam (NED) 53''7, 3° Exe-Calibre (GBR) 55''0 (Ballast e l’Exe-Calibre, come da regolamento della manifestazione, erano iscritti come club nella specialità Misto. Il Venice Canoe era iscritto e ha gareggiato come club nella specialità Open. Quindi Ballast è 2° nella classifica generale dei Club ma prima nella propria specialità).

Dopo le premiazioni l’arrivederci al 2016 quando la terza edizione dovrebbe varcare gli ancora più spettacolari spazi acquei dell’Arsenale di Venezia. Intanto, a proposito di spettacolo, indimenticabile l’appuntamento di giovedì pomeriggio quando, alla vigilia delle gare, i partecipanti avevano sfilato nel centro storico di Venezia: da Sant’Alvise, lungo il Rio di Noale fino alla svolta in Canal Grande con l’arrivo nel campo antistante la splendida Basilica Madonna della Salute. Qui poco dopo le 19.30 è andata in scena la Cerimonia di apertura del Festival compiendo il tradizionale rito del “disegno dell’occhio”: gli atleti hanno accolto a terra due teste di drago, accuratamente “oscurati” con bende bianche, dopodiché le pupille degli occhi sono state dipinte di nero ridando la vista ai dragoni.

 

Foto (credit Matteo Bertolin). Aggiornamenti e foto sui profili Facebook e Twitter della Venice Canoe & Dragon Boat.